come scaricare viber gratis

come scaricare viber gratis

Sei stufo di WhatsApp, di Skype e di altre applicazioni per la messaggistica istantanea e per il VoIP, hai sentito parlare i tuoi amici di Viber ma non sai come fare per scaricare quest’app e temi che possa essere a pagamento?
Se le cose stanno così non preoccuparti:
scaricare Viber è molto semplice e oltretutto è gratis.
Infatti, per scaricare Viber gratis tutto quel che ti occorre è un minimo di attenzione e di pazienza ed una connessione ad Internet attiva e funzionante.

Prima di spiegarti come fare per scaricare Viber gratis voglio però fornirti qualche info riguardo quest’app.
Viber è un’applicazione disponibile per tutte le principali piattaforme mobile (iOS, Android, Windows Phone ecc.) oltre che per Windows e Mac che permette di parlare gratis con i propri amici tramite Internet.
Al pari di altre applicazioni per la messaggistica istantanea anche Viber necessita dell’associazione di un numero di cellulare all’account.

Definito ciò se è davvero tua intenzione scaricare Viber gratis leggi le seguenti righe.
Passaggio dopo passaggio scopriremo insieme tutto ciò che bisogna fare per poter scaricare Viber gratis su device mobile e computer.

Scaricare Viber gratis su iOS

Se utilizzi un iPhone o un iPad e desideri scaricare Viber gratis la prima cosa che devi fare è pigiare qui direttamente dal tuo dispositivo in modo tale da collegarti alla pagina di download dell’applicazione disponibile su App Store.
In alternativa ti basta fare tap sull’icona di App Store sul dispositivo, accedere alla sezione Cerca, digitare viber nell’apposito campo di ricerca collocato in alto, pigiare il pulsante Cerca sulla tastiera e fare tap sull’anteprima dell’applicazione.

IMMAGINE QUI 1

Fatto ciò fai tap sul pulsante Ottieni ed attendi che il download e l’installazione dell’applicazione vengano portati a termine.

Dopo aver provveduto a scaricare Viber gratis crea il tuo account sul servizio avviando l’app e seguendo la semplice procedura guidata che ti viene proposta.

Scaricare Viber gratis su Android

Se utilizzi uno smartphone o un tablet Android e desideri scaricare Viber gratis la prima cosa che devi fare è pigiare qui direttamente dal tuo dispositivo in modo tale da collegarti alla pagina di download dell’applicazione disponibile su Google Play Store.
In alternativa ti basta fare tap sull’icona di Play Store sul dispositivo, pigiare sul campo di ricerca collocato in alto o sull’icona raffigurante una lente di ingrandimento, digitare viber, pigiare il pulsante Invio o Cerca sulla tastiera e fare tap sull’anteprima dell’applicazione.

Fatto ciò fai tap su Installa e poi su Accetto in modo tale da avviare la procedura di download e di installazione dell’applicazione sul tuo smartphone o tablet.

IMMAGINE QUI 2

Dopo aver provveduto a scaricare Viber gratis crea il tuo account sul servizio avviando la app e seguendo la semplice procedura guidata che ti viene proposta.

Scaricare Viber gratis su Windows Phone

Se utilizzi un dispositivo basato su Windows Phone 7 ed è tua intenzione scaricare Viber gratis pigia qui direttamente dal tuo smartphone per collegarti alla pagina di download dell’applicazione e poi fai tap sul pulsante Installa in modo tale da avviare la procedura di download e quella di installazione.

Se invece utilizzi un dispositivo basato su Windows Phone 8 pigia qui.
Anche in questo caso ti verrà mostrata la pagina di download dell’app pensata per la più recente versione del sistema operativo mobile di casa Microsoft ed anche in questo caso dovrai fare tap sul pulsante Installa per avviare la procedura di download e di installazione dell’app.

Successivamente crea il tuo account gratuito sul servizio pigiando sull’icona di Viber presente nella schermata mediante cui è possibile accedere a tutte le applicazioni e seguendo l’apposita procedura guidata che viene mostrata schermo.

Scaricare Viber gratis su BlackBerry

Se utilizzi un dispositivo BlackBerry e desideri scaricare Viber gratis pigia qui dal tuo smartphone per collegarti alla pagina di download dell’applicazione presente su BlackBerry World e poi fai tap sul pulsante Download.

Una volta fatto ciò l’app Viber verrà scaricata ed installata direttamente sul tuo dispositivo BlackBerry.

Ultimata la procedura di installazione dovrai avviare l’app e creare il tuo account sul servizio attenendosi alla semplice procedura guidata che ti viene proposta a schermo.

Scaricare Viber gratis su Windows

Se utilizzi un computer Windows e vuoi scaricare Viber gratis clicca qui per collegarti alla pagina di download dell’applicazione e poi pigia sul pulsante di colore verde Scarica Viber.

IMMAGINE QUI 3

Attendi quindi che il download del file ViberSetup.exe venga avviato e completato sul tuo computer dopodiché cliccaci sopra per due volte in modo tale da avviare la procedura di installazione dell’applicazione.

Per installare Viber pigia prima su Esegui nella finestra mostrata a schermo e poi clicca su Accept & Installa.

IMMAGINE QUI 4

Nella nuova finestra che a questo punto ti verrà mostrata pigia su Si se hai già provveduto a scaricare Viber gratis sul tuo cellulare.
Pigia invece su No se non hai ancora scaricato Viber sullo smartphone.
In entrambi i casi dovrai poi attenerti alla semplice procedura guidata mostrata a schermo per poter configurare l’utilizzo dell’applicazione.

IMMAGINE QUI 5

Se invece utilizzi un computer basato su Windows 8.1 e vuoi scaricare la versione Metro di Viber clicca qui per collegarti alla pagina di download dell’applicazione.
Successivamente pigia sul pulsante Installa per avviare il download e l’installazione dell’app.

Scaricare Viber gratis su Mac

Se utilizzi un Mac e vuoi scaricare Viber clicca qui per collegarti alla pagina mediante cui avviare il download dell’applicazione e poi pigia sul pulsante verde Scarica Viber.

IMMAGINE QUI 6

Successivamente attendi che il download del file Viber.dmg venga avviato e completato sul tuo Mac dopodiché trascina l’icona di Viber sulla cartella Applications nella nuova finestra visualizzata a schermo.
Accedi poi a Launcpad e clicca sull’icona dell’applicazione per avviare Viber.

IMMAGINE QUI 7

Nella nuova finestra che a questo punto ti verrà mostrata pigia su Si se hai già provveduto a scaricare Viber gratis sul tuo cellulare.
Pigia invece su No se non hai ancora scaricato Viber sullo smartphone.
In entrambi i casi dovrai poi attenerti alla semplice procedura guidata mostrata a schermo per poter configurare l’utilizzo dell’applicazione.

come scaricare viber

come scaricare viber

Stai cercando un valido sistema per poter chiacchierare con ti puoi amici in maniera semplice ed immediata ma WhatsApp e Skype proprio non ti vanno a genio e vorresti dunque capire se esiste qualche alternativa?
Beh, allora perché non provi a scaricare Viber?
Come dici?
Non hai la benché minima idea di che cosa sia e soprattutto di come fare per effettuarne il download sul tuo dispositivo?
Non ti preoccupare, posso darti una mano io.

Con questa mia guida di oggi desideri infatti indicarti, passaggio dopo passaggio, come scaricare Viber sul tuo smartphone e/o sul tuo tablet oltre che sul tuo computer.
Prima di fornirti tutte le indicazioni del caso mi sembra però ovvio doverti spiegare di che cosa si tratta.
Viber è un servizio di messaggistica istantanea fruibile su tutte le più comuni piattaforme per deivce mobile oltre che su computer.
Grazie a Viber è possibile chiacchierare via Internet ed a costo zero con i propri contatti, sia mediante chat che effettuando vere e proprie telefonate.
Il servizio non presenta limiti di alcun tipo ad eccezione del fatto che per effettaure le chiamate verso le utenze tradizionali e necessario pagare a parte.

Chiarito ciò, se sei quindi effettivamente interessato a scoprire in che modo risulta necessario procedere per poter scaricare Viber ti suggerisco di non perdere ulteriore tempo prezioso, di mettere al bando le ciance e di iniziare subito a concentrarti sulla lettura di questo tutorial.
Vedrai, alla fine avrai le idee perfettamente chiare e potrai dirti più che soddisfatto.
Scommettiamo?

Scaricare Viber su smartphone e tablet

Vuoi capire come scaricare Viber sul tuo dispositivo?
Bene, allora leggi con attenzione le indicazioni che trovi proprio qui sotto ed in men che non si dica scoprirai come effettuare il download e l’installazione di questa celebre app su quelle che sono le piattaforme mobile maggiormente diffuse ed utilizzate:
Android e iOS.
È facilissimo, non preoccuparti.

Android

Se desideri scaricare Viber sul tuo smartphone o tablet Android, i primi passi che devi compiere sono accedere alla schermata del dispositivo in cui risultano raggruppate tutte le app e pigiare sull’icona di Play Store.
Successivamente digita viber nel campo di ricerca collocato nella parte alta dello schermo e poi fai tap sul primo risultato presente tra i suggerimenti di ricerca, quello che risulta contrassegnato dall’icona dell’app. Se preferisci velocizzare l’esecuzione di questi passaggi, pigia qui direttamente dal tuo device per collegarti alla sezione del Google Play Store dedicata a Viber.

IMMAGINE QUI 1

A questo punto, fai tap sul bottone Installa che trovi nella parte in alto a destra della schermata e successivamente su Accetta in modo tale da avviare la procedura tramite la quale poter scaricare Viber ed effettuarne anche l’installazione sul dispositivo.

IMMAGINE QUI 2

Potrai poi utilizzare l’applicazione al termine della procedura di installazione semplicemente facendo tap sull’icona di Viber che è stata aggiunta sul dispositivo, pigiando sul bottone Continua, digitando il tuo numero di cellulare nel campo di testo che si trova al centro dello schermo e premendo nuovamente su Continua.

Attendi che ti venga inviato il codice di verifica necessario a identificare il tuo numero via SMS, digitalo nell’apposito campo dell’applicazione e pigia su Entra in Viber per autenticare il tuo account e cominciare ad usare la app.

Una volta effettuati tutti questi passaggi, potrai subito entrare in contatto con tutti i tuoi amici dal tuo smartphone o tablet Android.
Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento di Viber e l’uso dell’app, ti suggerisco di consultare consultare la mia guida su come funziona Viber e quella su come chiamare con Viber.

iOS

Se invece stai usando un iPhone o un iPad e vuoi capire come scaricare Viber, il primo passo che devi compiere è quello di accedere alla home screen del tuo iDevice e di pigiare sull’icona di App Store.
Una volta fatto ciò, pigia sul campo di ricerca che risulta collocato in alto, digita viber e poi pigia sul pulsante Cerca annesso alla tastiera a schermo. A questo punto, fai tap sulla prima delle app in elenco che ti vengono mostrate. Se preferisci velocizzare l’esecuzione di questi passaggi, clicca qui per collegarti direttamente alla sezione di App Store dedicata a Viber.

IMMAGINE QUI 3

Successivamente pigia sul bottone Ottieni/Installa, se richiesto digita la password relativa al tuo ID Apple oppure utilizza il Touch ID (se possiedi un modello di iPhone pari o superiore al 5S) dopodiché attendi qualche istante affinché l’applicazione venga scaricare ed installata sul tuo dispositivo.

IMMAGINE QUI 4

Terminata la procedura attraverso la quale poter scaricare Viber su iOS, pigia sull’icona dell’app che è stata aggiunta alla home screen dopodiché acconsenti all’invio di notifiche da parte dell’app facendo tap sul bottone Consenti, pigia sul pulsante Continua, digita il tuo numero di cellulare nel campo di testo che si trova al centro dello schermo e pigia nuovamente su Continua.

Una volta effettuati tutti questi passaggi, potrai subito entrare in contatto con tutti i tuoi amici dal tuo iPhone o iPad.
Per ulteriori dettagli riguardo il funzionamento di Viber e l’uso dell’app, ti suggerisco di consultare i tutorial che ti ho linkato nelle righe precedenti, quanto ti ho spiegato come fare per scaricare Viber su Android.

Scaricare Viber su computer

Se invece ti interessa scoprire in che modo bisogna procedere per riuscire a scaricare Viber su computer, leggi le seguenti indicazioni.
Qui sotto trovi infatti spiegato, passaggio dopo passaggio, tutto ciò che bisogna fare per riuscire a scaricare Viber sia su Windows che su macOS. Prima di addentrati nella lettura delle righe successive ci tengo però a farti presente che per poter attivare ed utilizzare Viber su computer dovrai prima provvedere ad effettuarne il download e l’installazione sul tuo smartphone.

Windows

Se la tua intenzione è quella di scaricare Viber sul tuo PC Windows, la prima cosa che devi fare è quella di cliccare qui in modo tale da poterti subito collegare alla pagina Web di download dell’applicazione. Successivamente pigia sul pulsante viola Scarica Viber ed attendi che il download dell’applicazione venga avviato e portato a termine.

IMMAGINE QUI 5

A download completato, fai clic sul file ViberSetup.exe appena ottenuto per avviare la procedura mediante cui installare Viber su Windows dopodiché apponi un segno di spunta accanto alla voce I agree to the license terms and conditions annessa alla finestra che si è appena aperta sul desktop e clicca prima su Install e poi su Close per concludere il setup.

IMMAGINE QUI 6

Effettuati questi passaggi direi che finalmente ci siamo, sei riuscito a portare a termine la procedura mediante cui installare Viber sul tuo PC ed entro qualche istante dovresti visualizzare la finestra della nuova applicazione direttamente sul desktop.
L’ultima cosa che ti resta da fare è quella di configurare l’app a dovere.
Per fare ciò, quando ti viene chiesto se hai già installato l’applicazione sullo smartphone pigia sul pulsante Si dopodiché digita quindi il tuo numero di cellulare nell’apposito campo di testo e fai clic sul pulsante Continua.
Ti verrà poi recapitato un codice di verifica via smartphone che dovrai digitare sul computer per autenticarti in Viber e cominciare a utilizzare il servizio.

Dopo aver provvedo a scaricare e installare Viber su Windows e dopo aver avviato e configurato l’applicazione potrai cominciare chiacchiere liberamente con i tuoi amici.
Anche in questo caso per ulteriori dettagli riguardo l’uso dell’app ti invito consultare le mie guide che ti ho indicato nelle precedenti righe, quando ti ho spiegato come fare per installare Viber su Android.

Nota: Viber è disponibile anche sotto forma di universal app per Windows 10 e device mobile Windows.
Per accedere alla relativa sezione presente sullo store Microsoft fai clic qui.

macOS

Possiedi un Mac e vuoi capire come scaricare Viber?
No problem, posso esserti d’aiuto anche in questo caso. Tanto per cominciare devi cliccare qui in modo tale da poterti subito collegare alla pagina Web di download dell’applicazione. Successivamente pigia sul pulsante viola Scarica Viber ed attendi che il download di Viber per Mac venga avviato e portato a termine.

IMMAGINE QUI 7

A download completato, fai clic sul file Viber.dmg appena ottenuto per avviare la procedura mediante cui installare Viber su macOS dopodiché fai clic sinistro sull’icona di Viber annessa alla nuova finestra che è andata ad aprirsi sulla scrivania e, continuando a tenere premuto, trascinala e rilasciala sull’icona della cartella Applications per fare in modo che Viber venga copiato all’interno della stessa.

IMMAGINE QUI 8

Attendi quindi qualche istante affinché venga avviata e portata a termine la procedura di copia di Viber nella cartella Applicazioni di macOS dopodiché accedi al Launchpad e pigia sull’icona dell’app per avviarla.
In alternativa, puoi avviare Viber facendo clic sull’icona di Spotlight collocata in alto a destra, digitando viber nel campo di ricerca visualizzato a schermo e facendo poi clic sul primo risultato che ti viene mostrato, quello presente sotto la voce Il migliore.

Essendo la prima volta che avvii Viber sul tuo Mac entro pochi istanti dovresti visualizzare una finestra di avvertimento indicante il fatto che è stato eseguito il download di Viber da Internet e che ti chiede se desideri effettivamente avviare questa app oppure no.
Si può tranquillamente ignorare tale avvertimento e fare clic sul bottone Apri dal momento che il programma è stato scaricato dal sito ufficiale e non presenta alcun tipo di “insidia”.

Effettuati questi passaggi, direi che finalmente ci siamo:
sei riuscito a portare a termine la procedura mediante cui scaricare Viber ed installare l’app sul tuo Mac, complimenti! Entro qualche istante dovresti dunque visualizzare la finestra dell’applicazione direttamente sulla scrivania.

A questo punto, quando ti viene chiesto se hai già installato l’applicazione sullo smartphone fai clic sul pulsante Si dopodiché digita quindi il tuo numero di cellulare nell’apposito campo di testo e fai clic sul pulsante Continua.
Ti verrà poi recapitato un codice di verifica via smartphone che dovrai digitare sul computer per autenticarti in Viber e cominciare a utilizzare il servizio.

Ora che sei finalmente riuscito a scaricare e installare Viber ed ora che hai anche avviato l’applicazione sul tuo Mac puoi finalmente iniziare a servirtene per chiacchiere con i tuoi contatti.
L’uso dell’applicazione risulta essere abbastanza intuitivo ma se reputi di aver bisogno di qualche dritta sul da farsi pui consultare le mie guide che ti ho indicato nelle precedenti righe, quando ti ho spiegato come fare per scaricare Viber su Android.

come scaricare telegram

come scaricare telegram

Basta! Tutti non fanno altro che parlare di WhatsApp ma tu non ne puoi proprio più! Considerando però che un’app per la messaggistica fa sempre comodo stai cercando di capire se esiste qualche valida alternativa in circolazione.
Parlando con un amico sei venuto a conoscenza di Telegram ed ora eccoti qui, su questo mio tutorial desideroso di avere spiegazioni riguardo come effettuarne il download.

Mi sbaglio?
No, ecco.
Allora fai così:
mettiti bello comodo e concentrarti sulla lettura di quest’articolo interamente dedicato a come scaricare Telegram, vedrai che alla fine potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso.
Telegram è infatti una tra le app per la messaggistica istantanea più apprezzate sulla piazza e viene considerata da molti come la migliore alternativa al summenzionato WhatsApp.
È totalmente gratis, è fruibile su smartphone, tablet, computer e Web senza dover effettuare escamotage e garantisce un elevato livello di sicurezza delle conversazioni grazie al sistema di crittografia utilizzato.
Insomma, ci sono tanti buoni motivi per effettuare il download e praticamente zero per non procedere.

Come dici?
Non sei molto esperto in fatto di nuove tecnologie e temi di non essere all’altezza della cosa?
Ma dai, non dire sciocchezze.
A parte il fatto che scaricare quest’applicazione, a prescindere da quello che è il dispositivo in tuo possesso, è semplicissimo ma poi ci sono qui io, pronto e ben disponibile a fornirti tutte le info di cui hai bisogno.
Allora?
Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di iniziare ad addentrarti nel vivo di questa guida?
Si?
Fantastico, procediamo.
Ti auguro una buona lettura e, ovviamente, anche un buon download.

Indice

  • Scaricare Telegram su smartphone e tablet
    • Android
    • iOS
    • Windows Phone
  • Scaricare Telegram su computer
    • Windows
    • Mac
    • Linux
  • Usare Telegram dal browser Web

Scaricare Telegram su smartphone e tablet

Innanzitutto cerchiamo di capire come effettuare il download di quest’ottima applicazione per la messaggistica su device mobile.
Qui sotto trovi spiegato nel minimo dettaglio come procedere su Android, iOS e Windows Phone.

Android

IMMAGINE QUI 1

Se stai utilizzando uno smartphone oppure un tablet basato su Android puoi scaricare ed installare Telegram attraverso il Play Store, lo store ufficiale delle applicazioni per il sistema operativo mobile di big G.

Come si fa?
Semplice:
afferra il tuo dispositivo, recati in home screen e cerca di trovare l’icona del Play Store (il sacchetto bianco con il simbolo “play” stampato sopra).
Se non riesci ad individuare il Play Store facendo così come ti ho appena spiegato, recati nel menu in cui ci sono tutte le applicazioni installate sul dispositivo e cercalo li.

Adesso che visualizzi la schermata principale del Play Store, tappa sulla lente d’ingrandimento che si trova in alto sulla destra, digita telegram e seleziona il nome dell’applicazione fra i risultati della ricerca che ti vengono mostrati.
In seguito, pigia sui pulsanti Installa e Accetto per scaricare Telegram sul tuo smartphone o tablet.
Se vuoi velocizzare l’esecuzione di questi passaggi, puoi collegarti direttamente alla sezione del Play Store dedicata all’app pigiando qui dal tuo dispositivo.

Una volta completata la procedura di download e di installazione di Telegram, pigia sul pulsante Apri nella finestra del Play Store per iniziare immediatamente a sfruttare l’app. In alternativa, puoi avviare Telegram pigiando sulla sua icona (quella con lo sfondo azzurro e l’aeroplano di carta in primo piano) che trovi nella schermata principale del tuo device Android oppure nel menu in cui vengono raggruppate tutte le applicazioni che sono state installate.

iOS

IMMAGINE QUI 2

Se invece stai utilizzano un dispositivo iOS, iPhone o iPad che sia, puoi effettuare il download di Telegram tramite l’App Store, lo store ufficiale delle applicazioni presente sui device basati sul sistema operativo mobile dell’azienda di Cupertino.

Per scaricare Telegram sul tuo dispositivo devi dunque afferrare quest’ultimo, accedere alla sua home screen, aprire l’App Store (l’icona azzurra con la lettera “A” al centro che si trova nella home screen dell’iDevice), tappare sulla scheda Cerca che sta in basso a destra, digitare telegram nell’apposito campo in alto e tappare sul pulsante Cerca annesso alla tastiera virtuale a schermo.

Successivamente pigia sull’icona dell’applicazione dai risultati di ricerca che vedi comparire, fai tap sul bottone Ottieni e poi su quello Installa.
Per concludere, digita la password del tuo ID Apple (oppure poggia il dito sul sensore Touch ID, se il tuo dispositivo lo supporta) in modo tale da avviare la procedura per lo scaricamento.
Se hai necessità, puoi velocizzare l’esecuzione di questi passaggi collegandoti direttamente alla sezione di App Store dedicata a Telegram facendo tap qui dal tuo iPhone o iPad.

Una volta ultimata tutta la procedura di download e d’installazione, pigia sul pulsante Apri apparso a schermo per iniziare subito a massaggiare con Telegram sul tuo iDevice.
In alternativa, puoi avviare l’applicazione pigiando sulla sua icona che è stata aggiunta nella schermata home del dispositivo.

Windows Phone

IMMAGINE QUI 3

Se invece quello in tuo possesso è uno smartphone Windows Phone, per scaricare Telegram devi innanzitutto avviare il Windows Phone Store (l’icona del sacchetto della spesa con la bandierina di Windows “stampata” al centro), lo store ufficiale delle applicazioni per i device basati sull’OS di casa Microsoft.

Dopodiché devi pigiare sull’icona della lente d’ingrandimento che si trova in basso e devi cercare telegram. Se lo preferisci, puoi anche velocizzare l’esecuzione di questo passaggi facendo tap qui direttamente dal dispositivo così da collegarti subito alla sezione del Windows Phone Store dedicata all’app per la messaggistica.

Nella schermata che a questo punto ti viene mostrata, fai tap sull’icona di Telegram e poi sul bottone Installa che sta in basso a sinistra dopodiché pigia su Consenti per avviare prima il download e poi la procedura di installazione dell’app.

A procedura completata, troverai l’icona di Telegram nella schermata con la lista di tutte le applicazioni installate sul tuo Windows Phone.

Scaricare Telegram su computer

Passiamo adesso alle spiegazioni relative al versante computer.
Telegram, come ti ho già anticipato, è infatti disponibile anche per PC Windows, per Mac e persino per Linux.
In tutti i casi, effettuarne il download e l’installazione è semplicissimo, sta’ tranquillo.

Windows

IMMAGINE QUI 4

Se stai usando un computer Windows e ti interessa capire come fare per poter scaricare Telegram il primo passo che devi compiere è quello di collegarti alla pagina dedicata del sito Web ufficiale del servizio.
Successivamente clicca sul bottone Get Teelegram for Windows presente al centro dello schermo ed attendi che il file d’installazione dell’app venga scaricato sul tuo computer.

Adesso, avvia il file tsetup.x.x.xx.exe ottenuto, clicca su OK per impostare l’italiano come lingua, poi su Avanti per tre volte di seguito e successivamente su Installa.
Per concludere clicca sul bottone Fine.

Utilizzi un PC con su installato Windows 10?
Allora sappi che puoi effettuare il download di Telegram anche dal Microsoft Store, lo store ufficiale di casa Microsoft tramite il quale gli utenti con un PC basato sul più recente sistema operativo dell’azienda possono scaricare le applicazioni certificate.

Per riuscirci, clicca sull’icona del Microsoft Store (quella con il sacchetto della spesa con la bandierina di Windows impresa al centro) presente sulla barra delle applicazioni oppure fai clic sul pulsante Start (quello a forma di bandierina che si trova nella parte in basso a sinistra della barra delle applicazioni) digita microsoft store nel campo di ricerca annesso al menu che si è aperto e fai clic sul primo risultato che ti viene mostrato. Nella nuova schermata visualizzata, pigia sul campo di ricerca in alto a destra, digita telegram e poi fai clic sull’icona di Telegram Desktop annessa all’elenco che ti viene mostrato (dovrebbe essere la prima a sinistra).
Volendo, puoi velocizzare l’esecuzione di questi passaggi facendo clic qui direttamente dal tuo PC e poi sul bottone Scarica l’app.

Clicca dunque sul bottone Ottieni ed attendi che l’applicazione venga scaricata sul tuo computer e poi pigia sul bottone Avvia sempre presente nella finestra del Microsoft Store per avviare subito l’app per la messaggistica. In alternativa, recati nel menu Start, digita telegram ed apri l’applicazione da li facendo clic sulla sua icona.

Mac

IMMAGINE QUI 5

Utilizzi un Mac?
Allora puoi effettuare il download di Telegram sul tuo computer agendo direttamente dal Mac App Store, il negozio virtuale di casa Apple tramite cui è possibile effettuare il download delle applicazioni provenienti dagli sviluppatori che l’azienda stessa ha autorizzato.

Per riuscirci, clicca sull’icona del Mac App Store (quella con lo sfondo azzurro e la lettera “A” impressa al centro) presente nella barra Dock del tuo Mac, clicca sul campo di ricerca che si trova in alto sulla destra e digita telegram dopodiché schiaccia il tasto Invio sulla tastiera del computer e fai clic sull’applicazione Telegram presente in elenco (dovrebbe essere la prima partendo da sinistra).
Eventualmente, puoi velocizzare l’esecuzione di questi passaggi facendo clic qui direttamente dal tuo Mac e poi sul bottone Visualizza nel Mac App Store che si trova in alto a sinistra nella pagina Web dell’app che vedi apparire.

A questo punto, clicca sul bottone Ottieni e poi su quello Installa, se richiesto digita la password del tuo account Apple ed attendi dunque che la procedura di download e d’installazione venga avviata e portata a termine.
Successivamente potrai aprire Telegram semplicemente facendo clic sul bottone Apri annesso alla finestra del Mac App Store.
Troverai Telegram anche nella cartella Applicazioni del Mac e potrai cominciare a servirtene facendo doppio clic sulla sua icona.
Se in questo modo non riesci a visualizzare l’applicazione, accedi al Launchpad e cerca di individuare l’icona da li.

Ti segnalo che sul Mac App Store è disponibile anche un’altra app di casa Telegram, denominata Telegram Desktop.
Si tratta della classica versione di Telegram disponibile per tutti i sitemi operativi.
Differisce da quella che ti ho segnalato poc’anzi per il fatto atto che non si integra perfettamente con macOS ma se la preferisci servitene pure senza problemi, il procedimento per il download è praticamente lo stesso di quello che ti ho indicato poc’anzi.

Puoi scaricare ed installare Telegram sul tuo Mac anche collegandoti alla pagina per il download annessa al sito Web di Telegram e pigiando sul pulsante Get Telegram for macOS al centro dello schermo.
A download ultimato, apri il pacchetto in formato .dmg ottenuto e, dalla finestra che vedi apparire sulla scrivania, trascina l’icona dell’app Telegram su quella della cartella Applications.

Stesso discorso vale per Telegram Desktop, puoi effettuarne il download dal sito Internet del servizio collegandoti a questa pagina Web e cliccando poi sul bottone Get Telegram for macOS.
A scaricamento completato, apri il file in formato .dmg che è stato scaricato sul Mac e trascina l’icona di Telegram nella cartella Applications nella finestra che vedi apparire sulla scrivania.

Linux

IMMAGINE QUI 6

Utilizzi un computer con su installata una delle varie distribuzioni Linux (es.
Ubuntu) e vorresti capire come scaricare Telegram?
Allora fai cosi:
collegati alla pagina per il download dell’applicazione dal tuo computer e clicca sul pulsante Get Telegram for Linux 32 bit/64 bit che si trova al centro dello schermo.

A download completato, estrai il pacchetto .tar.xz scaricato sul tuo computer ed avvia l’applicazione Telegram contenuta al suo interno.
Et voilà!

Usare Telegram dal browser Web

IMMAGINE QUI 7

Oltre che da device mobile e ad computer Telgram è fruibile anche da browser Web.
In questo caso specifico non bisogna scaricare ed installare assolutamente nulla.
Si può fare tutto direttamente ed immediatamente dalla finestra del navigatore che generalmente usi per visitare questo o quell’altro sito Internet.

Per cui, per utilizzare Telegram Web provvedi innanzitutto a collegarti pagina principale del servizio online dopodiché digita il tuo numero di telefono nell’apposito campo, fai clic sulla voce Avanti in alto a destra e poi su OK.

Adesso, inserisci nel campo vuoto a schermo il codice che è stata inviato tramite SMS sul tuo numero di cellulare e… vedrai subito comparire la schermata di Telegram con tutte le conversazioni eventualmente già iniziate altrove e con il campo di ricerca in alto nel quale poter digitare il nome degli utenti con cui iniziare a chiacchierare.
Più semplice di così?

come scaricare iwork gratis

come scaricare iwork gratis

iWork è una suite per la produttività sviluppata da Apple per Mac, iPhone e iPad.
Include tre software:
Pages per la realizzazione di documenti, Numbers per l’elaborazione di fogli di calcolo e Keynote per lo sviluppo di presentazioni.

Si tratta di applicazioni molto “snelle” destinate prevalentemente a un ambito privato (cioè non aziendale).
Utilizzano dei formati di file proprietari ma sono anche in grado di leggere e modificare i documenti di Microsoft Office.

Sono vendute separatamente sull’App Store al prezzo di 17,99 euro cadauna nelle versioni Mac e 8,99 euro nelle versioni iOS, tuttavia Apple ha deciso di renderle gratuite per tutti coloro che hanno acquistato di recente un Mac, un iPhone o un iPad.
Continua a leggere per scoprire tutti i dettagli.

Come scaricare iWork gratis su Mac

IMMAGINE QUI 1

Se vuoi scaricare iWork gratis sul tuo Mac devi aver acquistato un nuovo MacBook Pro, MacBook Air, iMac, Mac Mini o Mac Pro dopo ottobre 2013.
Se hai comprato un computer Apple dopo quella data (anche se ricondizionato) e lo hai collegato al tuo ID Apple, hai diritto al download gratuito di Pages, Keynote e Numbers.

Per scoprire se il tuo account è compatibile con la promozione di iWork, visita le pagine del Mac App Store dedicate a Pages, Numbers e Keynote e pigia sul bottone Visualizza nel Mac App Store collocato sulla sinistra.

Se nella finestra che si apre al posto del prezzo di ciascuna applicazione vedi il pulsante Ottieni significa che puoi scaricare gratuitamente la suite iWork.
Premi dunque sul pulsante Ottieni, poi su Installa l’app e digita la password del tuo ID Apple per installare l’applicazione sul tuo nuovo Mac.

Hai anche altri Mac?
Allora ho ottime notizie per te.
Dopo aver scaricato Pages, Keynote e Numbers sul tuo nuovo computer potrai ottenere le applicazioni della suite iWork gratuitamente anche sugli altri Mac collegati al tuo ID Apple (anche se acquistati prima di ottobre 2013).
Come?
Semplicemente cercandole nel Mac App Store e scaricandole come illustrato poc’anzi.

Attenzione però, la versione più recente di iWork è compatibile solo con OS X Yosemite, quindi potrai scaricarla solo se hai aggiornato anche i tuoi vecchi Mac a questa versione del sistema operativo Apple.

Come scaricare iWork gratis su iPhone e iPad

IMMAGINE QUI 2

Per avere iWork gratis sui dispositivi iOS bisogna aver acquistato un iPhone/iPhone Plus o un iPad/iPad Mini a partire da settembre 2013.
Anche in questo caso, avviene tutto in automatico.

Per procedere al download di Pages, Numbers e Keynote basta cercare le applicazioni all’interno dell’App Store.
Se al posto del prezzo di ciascuna app c’è il bottone Ottieni, non bisogna far altro che pigiare su quest’ultimo, poi su Installa e digitare la password del proprio ID Apple (o usare il Touch ID per il riconoscimento dell’impronta digitale).

Una volta riscattate le app della suite iWork su un dispositivo autorizzato, è possibile scaricarle gratuitamente anche su iPhone e iPad acquistati prima di settembre 2013 (a patto che siano collegate al medesimo ID Apple).
Basta cercarle sull’App Store e pigiare sull’icona della nuvola che dovrebbe comparire al posto del pulsante Ottieni.

Le versioni più recenti di Pages, Numbers e Keynote sono compatibili solo con iOS 8 e superiori, quindi accertati di aver aggiornato i tuoi vecchi iDevice prima di provare a scaricarle.

come scaricare navigatore gratis

come scaricare navigatore gratis

Ammettilo, quando sei alla guida della tua automobile ti capita spesso e non esattamente volentieri di perderti e di non riuscire a raggiungere la meta se non dopo aver chiesto ulteriori indicazioni a pedoni ed automobilisti e solo dopo aver perso preziosi minuti del tuo tempo alla ricerca della “retta via”.
Vista la situazione sono del parare che ricorrere all’uso di un buon navigatore potrebbe farti davvero comodo.
Come dici?
Sei perfettamente d’accordo con me ma non hai la minima intenzione di spendere del denaro per comperare un prodotto del genere?
Beh, ti capisco ma sappi che per fortuna è possibile far fronte alla cosa anche a costo zero.
In che modo?
Semplicissimo:
utilizzando lo smartphone ed andando a scaricare navigatore gratis.

Probabilmente non ne eri a conoscenza o, molto più semplicemente, non ci avevi mai fatto caso ma sull’app store presente sul tuo smartphone sono disponibili svariate applicazioni che possono essere sfruttate come un navigatore, che possono essere scaricate ed installate a costo zero e che includono le medesime funzionalità, se non addirittura molte di più, dei ben più classici dispositivi adibiti a soli navigatori satellitari.

Se sei quindi realmente interessato a scoprire che cosa fare per scaricare navigatore gratis ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero, di afferrare il tuo device mobile e di concentrarti attentamente sulla lettura di questa guida.
Sono certo che alla fine potrai dirti più che soddisfatto e che alla prima buona occasione sarai anche ben disponibile a spiegare ai tuoi amici bisogno di una dritta analoga come fare per scaricare navigatore gratis.

Come ti dicevo, di navigatori a costo zero ce ne sono diverti ed un po’ per tutti i gusti.
Quelli che sto per suggerirti di scaricare sul tuo dispositivo rappresentano dunque le soluzioni per Android e iOS che a mio modesto avviso sono in grado di assolvere nel miglior modo possibile alla funzionalità in oggetto.
Individua dunque, di seguito, il navigatore che pensi possa fare maggiormente al caso tuo ed effettuane il download per poterlo cominciare ad utilizzare subito.

Google Maps

Se desideri scaricare navigatore gratis la prima soluzione alla quale ti suggerisco di prestare particolare attenzione è Google Maps.
Si tratta del celebre servizio di mappe targato Google disponibile sotto forma di app per smartphone e tablet Android e per device iOS grazie alla quale è possibile trovare punti di interesse, ricevere indicazioni stradali ed effettuare il download di porzioni di mappa offline.

Se possiedi uno smartphone o un tablet Android puoi scaricare Google Maps sul tuo dispositivo pigiando sull’icona di Google Play Store presente nella schermata del device in cui risultano raggruppate tutte le app, digitando nel campo di ricerca collocato nella parte alta della schermata visualizzata google maps e facendo poi tap sul primo risultato presente in elenco, quello con accanto l’icona dell’app.
Se desideri velocizzare l’esecuzione di questi passaggi puoi anche pigiare qui direttamente dal tuo dispsitivo.

Successivamente fai tap sul pulsante Installa che trovi nella parte in alto a destra della schermata che adesso ti viene mostrata e poi fai tap su Accetta in modo tale da avviare la procedura tramite la quale poter scaricare navigatore gratis sul tuo device.

Se invece possiedi un iPhone oppure un iPad puoi scaricare Google Maps sul tuo dispositivo pigiando sull’icona di App Store presente in home screen, pigiando poi sul pulsante Cerca collocato nella parte bassa della schermata visualizzata, compilando l’apposito campo vuoto collocato in alto digitando google maps e poi facendo tap sul pulsante Cerca apparso sulla tastiera. Adesso fai tap sul primo dei risultati della ricerca ed attendi che ti venga mostrato l’elenco delle app.
Successivamente pigia sulla prima app visualizzata. Se preferisci velocizzare l’esecuzione di questi passaggi pigia qui direttamene dal tuo dispositivo per collegarti alla sezione di App Store dedicata a Google Maps.

In seguito, pigia sul pulsante Ottieni posto nella parte in alto a destra dello schermo e poi sul bottone Installa in modo tale da avviare prima il download e poi l’installazione dell’applicazione.
Il tutto avviene in maniera automatica ma per confermare l’operazione dovrai digitare la password del tuo ID Apple (l’account che hai creato quando hai attivato il tuo iPhone) oppure dovrai posare il dito sul sensore Touch ID del telefono (se possiedi un modello di iPhone pari o superiore al 5S).

A download ultimato e ad installazione completata per poter cominciare ad utilizzare Google Maps avvia l’app pigiando sulla sua icona dopodiché digita l’indirizzo di una strada o il nome di un punto d’interesse nella barra collocata in cima allo schermo e seleziona il suo nome nei risultati della ricerca.
Successivamente dovrai pigiare sull’icona dell’omino situata in basso a destra e dovrai selezionare il tuo mezzo di trasporto preferito fra quelli proposti (automobile, mezzi pubblici o percorso a piedi).

IMMAGINE QUI 1

Selezionando l’automobile come mezzo di trasporto preferito potrai ricevere le indicazioni stradali per raggiungere la tua destinazione pigiando sul pulsante raffigurante una freccia di colore azzurro che trovi collocato in basso a destra.

IMMAGINE QUI 2

Se invece desideri salvare una mappa offline in modo tale da poterla consultare in un secondo momento ed anche senza connessione ad Internet dopo aver cercato una destinazione fai tap sul suo nome in fondo allo schermo, scorri il menu che compare fino e in fondo e seleziona l’opzione Salva mappa per utilizzarla offline.
Se desideri saperne di più a riguardo puoi leggere la mia guida su come scaricare mappe Google.

IMMAGINE QUI 3

Waze

Desideri ancora scaricare navigatore gratis ma Google Maps non ti ha entusiasmato in maniera particolare?
Se la risposta è affermativa ti suggerisco di dare uno sguardo a Waze. Si tratta di una celebre app disponibile sia per dispositivi Android sia per iOS in grado di fungere da navigatore risultando inoltre comprensiva di numerose funzionalità a sfondo social.
Con Waze, infatti, gli utenti possono collaborare tra di loro per migliorare le mappe segnalando incidenti, strade interrotte ed Autovelox a tutti i membri della community.

Se possiedi uno smartphone o un tablet Android puoi scaricare Waze sul tuo dispositivo pigiando sull’icona di Google Play Store presente nella schermata del device in cui risultano raggruppate tutte le app, digitando nel campo di ricerca collocato nella parte alta della schermata visualizzata waze e facendo poi tap sul primo risultato presente in elenco, quello con accanto l’icona dell’app.
Se desideri velocizzare l’esecuzione di questi passaggi puoi anche pigiare qui direttamente dal tuo dispsitivo.

Successivamente fai tap sul pulsante Installa che trovi nella parte in alto a destra della schermata che adesso ti viene mostrata e poi fai tap su Accetta in modo tale da avviare la procedura tramite la quale poter scaricare navigatore gratis sul tuo device.

Se invece possiedi un iPhone oppure un iPad puoi scaricare Waze sul tuo dispositivo pigiando sull’icona di App Store presente in home screen, pigiando poi sul pulsante Cerca collocato nella parte bassa della schermata visualizzata, compilando l’apposito campo vuoto collocato in alto digitando waze e poi facendo tap sul pulsante Cerca apparso sulla tastiera. Adesso fai tap sul primo dei risultati della ricerca ed attendi che ti venga mostrato l’elenco delle app.
Successivamente pigia sulla prima app visualizzata. Se preferisci velocizzare l’esecuzione di questi passaggi pigia qui direttamene dal tuo dispositivo per collegarti alla sezione di App Store dedicata a Waze.

In seguito, pigia sul pulsante Ottieni posto nella parte in alto a destra dello schermo e poi sul bottone Installa in modo tale da avviare prima il download e poi l’installazione dell’applicazione.
Il tutto avviene in maniera automatica ma per confermare l’operazione dovrai digitare la password del tuo ID Apple (l’account che hai creato quando hai attivato il tuo iPhone) oppure dovrai posare il dito sul sensore Touch ID del telefono (se possiedi un modello di iPhone pari o superiore al 5S).

A download ultimato e ad installazione completata per poter comunicare ad utilizzare Waze avvia l’app pigiando sulla sua icona dopodiché accetta le condizioni di utilizzo della app pigiando sul pulsante Accetta e premi il pulsante Comincia a guidare per accedere alla mappa stradale.

In seguito, per localizzare la tua posizione attuale sulla mappa, usa l’apposito indicatore.
Successivamente cerca una destinazione pigiando sull’icona del fumetto che vedi in basso a sinistra e selezionando la voce Naviga dal menu che si apre.
Digita poi l’indirizzo della strada che intendi raggiungere oppure il nome di un punto d’interesse per trovare locali e attività commerciali nei paraggi nella barra di ricerca collocata nella parte alta dello schermo dopodiché pigia prima sull’icona della lente d’ingrandimento e poi sul nome della destinazione da raggiungere.
Per finire fai tap sul pulsante Go in modo tale da cominciare a ricevere le indicazioni stradali di cui hai bisogno.

IMMAGINE QUI 4

Per visualizzare le segnalazioni degli altri utenti riguardo incidenti, traffico, chiusura di strade e via di seguito pigia sull’indicatore azzurro che si trova in basso a destra e seleziona la voce Tutte le segnalazioni dal menu che compare.

IMMAGINE QUI 5

Se invece desideri dare il tuo contributo alla community andando a segnalare traffico, incidenti, prezzi del carburante e altri dettagli facenti riferimento alla località in cui ti trovi attualmente pigia sull’indicatore collocato in basso a destra e seleziona una delle opzioni disponibili nel menu Report che ti viene mostrato a schermo.

IMMAGINE QUI 6

Se qualcosa non ti è chiaro o se desideri conoscere ulteriori dettagli riguardo il funzionamento di Waze puoi consultare la mia guida su come funziona Waze in cui ho provveduto a spiegarti in maniera precisa ed esauriente tutte le principali funzionalità di questo famoso navigatore gratuito.

Altre soluzioni per scaricare navigatore gratis

Le risorse per Android e iOS che ti ho proposto nelle righe precedenti non hanno saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione e sei alla ricerca di qualche alternativa per scaricare navigatore gratis?
Si?
Bene, allora ti suggerisco di dare uno sguardo alla mia guida i migliori navigatori Android, in cui ho provveduto ad indicarti una “sfilza” di app in grado di assolvere egregiamente alla funzione di navigatore e che possono essere scaricate su smartphone e tablet Android, oppure, se possiedi un dispositivo iOS, puoi consultare il mio tutorial i migliori navigatori iPhone, mediante il quale ti ho segnalato numerose ed interessanti risorse adatte allo scopo.

IMMAGINE QUI 7

Un’ulteriore soluzione per scaricare navigatore gratis puoi poi trovarla nella mia guida navigatore offline Android in cui ti ho indicato come fare per ottenere un navigatore satellitare a costo zero direttamente su smartphone e tablet Android ed utilizzabile anche senza sfruttare la connessione ad Internet.

come scaricare rai play

come scaricare rai play

Tutti i tuoi amici non fanno altro che parlare di RaiPlay, l’app ufficiale della Rai tramite la quale è possibile vedere i canali della TV di Stato in diretta streaming, oltre che avere accesso a un vasto catalogo di film e serie TV on demand.
A tal proposito, non essendo molto pratico con la tecnologia, vorresti una mano per scaricare quest’app sul tuo dispositivo, in modo da poterne usufruire.

Come dici?
Le cose stanno proprio così?
Allora, se ti domandi come scaricare RaiPlay, lascia che ti aiuti a compiere quest’operazione, indicandoti per filo e per segno i passaggi che servono per farlo.
Nel corso di questo tutorial, infatti, ti illustrerò dettagliatamente come scaricare l’app di RaiPlay su smartphone e tablet (è disponibile su Android e iOS) e anche su computer, Smart TV e dispositivi quali Apple TV e Amazon Fire TV Stick.

Detto ciò, se adesso sei impaziente di saperne di più, mettiti seduto bello comodo davanti al computer, prenditi giusto qualche minuto di tempo libero e segui attentamente le istruzioni che sto per fornirti:
sono sicuro che riuscirai facilmente e velocemente nell’intento che ti sei proposto.
Sei pronto per iniziare?
Si?
Benissimo! Arrivati a questo punto, a me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon download!

Indice

  • Scaricare RaiPlay su Android
    • Play Store
    • APK
  • Scaricare RaiPlay su iOS
  • Scaricare RaiPlay su PC
  • Scaricare RaiPlay su Smart TV
  • Scaricare RaiPlay su TV
  • Scaricare RaiPlay su Fire TV Stick
  • Scaricare RaiPlay su Apple TV
  • Scaricare puntate RaiPlay
  • Scaricare RaiPlay Radio

Scaricare RaiPlay su Android

Se vuoi scaricare RaiPlay e possiedi un dispositivo Android, puoi riuscire nel tuo intento tramite il Play Store, cioè il negozio virtuale disponibile sulla maggior parte degli smartphone e dei tablet equipaggiati con il sistema del robottino verde o, in alternativa, procurandoti il suo pacchetto APK e installandola “manualmente”:
trovi spiegato tutto qui sotto.

Play Store

IMMAGINE QUI 1

Per scaricare RaiPlay su Android tramite il Play Store, avvia innanzitutto il negozio virtuale di Google, pigiando sulla sua icona (il simbolo di un triangolo colorato) presente nella home screen e/o nel drawer del tuo dispositivo.

Utilizza, quindi, il motore di ricerca in alto per cercare e individuare la scheda dell’app RaiPlay, oppure fai direttamente tap su questo link per collegarti alla stessa. Fatto ciò, per scaricare e installare l’app, non ti resta che premere sul pulsante Installa che ti viene mostrato direttamente nella scheda dell’app sul Play Store.
Per installare l’app è necessario che il tuo dispositivo sia aggiornato alla versione di Android 4.0 o una versione successiva.

Al termine del download e dell’installazione automatica, per avviare RaiPlay, pigia semplicemente sulla sua icona che troverai aggiunta alla home screen e/o al drawer del tuo dispositivo.

L’app RaiPlay supporta la trasmissione di contenuti multimediali su TV tramite Chromecast. Di conseguenza, puoi utilizzarla per vedere i programmi TV e i canali Rai su TV non Smart.
A tal proposito, per maggiori informazioni al riguardo, leggi la mia guida su come vedere i programmi Rai.
In caso di dubbi o problemi, invece, fai riferimento al mio tutorial in cui ti parlo di come funziona Chromecast.

APK

IMMAGINE QUI 2

Se lo smartphone o il tablet Android da te in uso non possiede il Play Store, puoi scaricare l’app RaiPlay prelevando il suo file APK tramite il sito Web APK Mirror.
In tal caso, però, prima di procedere, ti ricordo che i file APK possono essere avviati su Android solo se in precedenza è stata abilitata l’installazione da origini sconosciute, cioè da fonti diverse dal Play Store.

Per effettuare quest’operazione su Android 8 0 successivi, recati nel menu delle Impostazioni, pigiando sull’icona dell’ingranaggio situata nella home screen. Premi, quindi, sulle voci Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute e, nella schermata successiva, seleziona l’app con la quale intendi aprire il file APK, come per esempio il browser o il file manager.
Fatto ciò, sposta la levetta su ON, in corrispondenza della voce Consenti l’installazione di app e il gioco è fatto.

IMMAGINE QUI 3

Se utilizzi una versione precedente di Android, invece, recati nel menu delle Impostazioni e pigia sulla voce Sicurezza, dopodiché sposta la levetta su ON in corrispondenza della dicitura Origini sconosciute e conferma l’operazione, premendo su OK.

Fatto ciò, puoi procedere a scaricare il file APK di RaiPlay tramite il sito Web APK Mirror.
Collegati quindi a questo link e premi sul numero che corrisponde all’ultima versione dell’app.
Nella schermata successiva, individua l’app in questione e premi sul pulsante Download APK, per scaricare il file d’installazione.

Al termine del download, avvia il file appena scaricato tramite il menu delle notifiche di Android e installa l’app, premendo sui pulsanti AvantiInstalla e Fine.
In caso di dubbi o problemi, fai riferimento al mio tutorial in cui ti spiego come installare file APK.

Scaricare RaiPlay su iOS

IMMAGINE QUI 4

Per scaricare RaiPlay su iOS devi agire tramite l’App Store, ovvero il negozio virtuale predefinito di iPhone e iPad.
L’app necessita che il sistema operativo sia aggiornato a iOS 9.0 o versioni successive.

Detto ciò, per scaricare RaiPlay tramite l’App Store, collegati al negozio virtuale predefinito di Apple (oppure fai direttamente tap su questo link) e utilizza il motore di ricerca situato nella barra dei menu in basso, per digitare e individuare l’app in questione.

Fatto ciò, per scaricare RaiPlay, pigia semplicemente sul pulsante Ottieni.
Dopodiché, per avviarne l’installazione, utilizza il Face ID, il Touch ID oppure digita la password del tuo account iCloud.

Al termine del download e dell’installazione automatica, per avviare l’app, non ti resta che premere sulla sua icona che troverai aggiunta alla home screen del tuo dispositivo.

L’app RaiPlay su iOS è compatibile con Chromecast; puoi quindi impiegarla per la trasmissione di contenuti su TV da iPhone o iPad.
Per maggiori informazioni al riguardo, ti consiglio di leggere la mia guida su come vedere RaiPlay con Chromecast.

Scaricare RaiPlay su PC

IMMAGINE QUI 5

Se possiedi un computer dotato del sistema operativo Windows 10, puoi installare l’app RaiPlay sul PC avvalendoti del Microsoft Store, il negozio virtuale predefinito del tuo computer.

Per compiere quest’operazione, collegati innanzitutto allo stesso pigiando sulla sua icona (il simbolo di un sacchetto della spesa con al centro il logo di Windows) situato nel menu Start di Windows.

Fatto ciò, utilizza il motore di ricerca situato nell’angolo in alto a destra per cercare e individuare l’app RaiPlay oppure, per fare prima, collegati direttamente alla stessa tramite questo link.

A questo punto, per installare l’app di RaiPlay sul tuo computer, premi sul pulsante Installa situato in corrispondenza della scheda che ti viene mostrata.
Al termine del download e dell’installazione automatica, l’icona dell’app RaiPlay verrà aggiunta automaticamente al menu Start di Windows:
facendo clic sulla stessa, potrai avviarla.

In alternativa, per utilizzare RaiPlay su PC, puoi avvalerti del servizio direttamente dal suo sito Web ufficiale che permette di guardare i canali TV Rai in diretta streaming.
Registrando gratuitamente un account, inoltre, potrai usufruire di un vasto catalogo di contenuti multimediali, per vedere film e serie TV in streaming.
A tal proposito, leggi la mia guida su come vedere RaiPlay.

Scaricare RaiPlay su Smart TV

IMMAGINE QUI 6

Se possiedi una Smart TV, puoi utilizzarla per vedere i programmi e i canali di RaiPlay, scaricando l’app tramite lo store predefinito del televisore.

Per compiere quest’operazione, assicurati innanzitutto di aver connesso la Smart TV a Internet, accedendo al suo menu delle Impostazioni, se vuoi connetterla in Wi-Fi.
Altrimenti, assicurati che sia connessa al router tramite un cavo Ethernet.

Fatto ciò, avvia il negozio predefinito tramite il quale solitamente scarichi le app e individua, tramite il motore di ricerca interno, l’app RaiPlay.
Per installare l’app, premi quindi sul pulsante Installa.
Al termine del download, l’app verrà aggiunta alla schermata principale della Smart TV e, premendo sulla sua icona, potrai avviarla.

Quella che ti ho appena indicato è la procedura utile per scaricare e installare app su Smart TV; potrebbero però esserci delle variazioni in base al modello della Smart TV in tuo possesso.
Per esempio, sulla Smart TV che sto utilizzando per scrivere questa guida (una Smart TV LG) per scaricare RaiPlay è necessario innanzitutto avviare l’LG Content Store.

Dopodiché, all’interno di quest’ultimo, per installare RaiPlay, è necessario cercare l’app digitando RaiPlay, in quanto l’app presenta ancora la vecchia denominazione del servizio.
Fatto ciò, bisogna pigiare prima sull’icona dell’app e poi sul pulsante Installazione.

Nel caso in cui stessi riscontrando dei problemi nell’installare RaiPlay su Smart TV, fai riferimento al mio tutorial dedicato all’argomento.

Scaricare RaiPlay su TV

IMMAGINE QUI 7

Se ti domandi come scaricare RaiPlay su TV in quanto non possiedi una Smart TV ma vorresti comunque avvalerti del servizio, sarai felice di sapere che puoi usufruire del supporto a Chromecast disponibile nell’app di RaiPlay per Android e iOS, in modo da vedere i programmi e i canali Rai su TV.

Chromecast è un dongle di Google che si collega alla porta HDMI del televisore e, una volta connesso alla medesima rete Wi-Fi di smartphone e tablet, permette di inviare contenuti multimediali al televisore da questi ultimi.
La sua versione base costa 39 euro e si può acquistare direttamente dallo store di Google e in tutti i principali negozi di elettronica.

Per utilizzare RaiPlay con Chromecast, devi innanzitutto scaricare l’app RaiPlay dal Play Store di Android o dall’App Store di iOS, seguendo le indicazioni che ti ho fornito nei precedenti capitoli. Fatto ciò, devi  configurare Chromecast, in modo tale da poter connettere l’app di RaiPlay alla TV, pigiando prima sull’icona della trasmissione presente nell’app della Rai su smartphone o tablet e poi sulla voce Chromecast, presente nel menu che ti viene mostrato.

Agendo in questo modo, i contenuti multimediali riprodotti tramite l’app di RaiPlay per Android e iOS verranno trasmessi sulla TV. Per maggiori informazioni al riguardo, ti invito alla lettura del mio tutorial dedicato all’argomento nel quale ti spiego nel dettaglio come vedere RaiPlay con Chromecast.

Scaricare RaiPlay su Fire TV Stick

IMMAGINE QUI 8

Possiedi il dongle Fire TV Stick di Amazon e ti chiedi come scaricare l’app di RaiPlay su di esso?
In tal caso, per procedere, recati innanzitutto nel menu principale del dispositivo.

Fatto ciò, individua l’icona di RaiPlay nella sezione Intrattenimento, selezionala e premi sul pulsante Ricevi, nella schermata che ti viene proposta.
Al termine dello scaricamento, l’app RaiPlay sarà disponibile nella Home del dispositivo, in corrispondenza della dicitura Le tue applicazioni e i giochi.

Per maggiori informazioni sull’uso del dispositivo Amazon, fai riferimento alla mia guida su come funziona Amazon Fire TV Stick.

Scaricare RaiPlay su Apple TV

IMMAGINE QUI 9

Se sei in possesso di una Apple TV e vorresti sapere come scaricare RaiPlay, lascia che ti aiuti a compiere quest’operazione.

Per procedere, la prima cosa che devi fare è avviare l’App Store di Apple TV che, come su iOS, presenta l’icona della “A” su fondo blu. Fatto ciò, individua l’app RaiPlay tramite il motore di ricerca interno e premi sul pulsante Ottieni, per installarla.
Al termine del download, l’app verrà aggiunta al menu iniziale di Apple TV e potrai avviarla pigiando semplicemente sulla sua icona.

In caso di dubbi o problemi oppure per maggiori informazioni sull’uso di Apple TV, leggi mia guida dedicata all’argomento.

Scaricare puntate RaiPlay

IMMAGINE QUI 10

Se, invece, ti domandi come scaricare le puntate su RaiPlay, immagino che tu voglia riuscire nell’intento di scaricare gli episodi di un programma, una fiction o una serie TV sulla memoria del tuo dispositivo.

In tal caso, per riuscire in questo intento, oltre ad aver scaricato l’app RaiPlay su Android o iOS devi anche registrarti alla piattaforma, in modo da poter accedere ai contenuti in modalità on demand.

Una volta effettuata quest’operazione, non ti resta che individuare il contenuto da scaricare all’interno dell’app e premere sul pulsante Guarda offline, per effettuarne il download.
Tieni però presente che non tutti i contenuti presenti su RaiPlay possono essere scaricati per la visione in modalità offline.

A tal proposito, per approfondire l’argomento o, in caso di dubbi o problemi, fai riferimento al mio tutorial in cui ti parlo di come scaricare video da RaiPlay.

Scaricare RaiPlay Radio

IMMAGINE QUI 11

RaiPlay Radio è l’app gratuita di Rai che permette di ascoltare il palinsesto radiofonico delle emittenti radiofoniche Rai in diretta streaming.
L’app in questione è disponibile al download su smartphone e tablet, tramite il Play Store di Android e l’App Store di iOS.
Nelle righe che seguono ti spiego come scaricarla sul tuo dispositivo.

Se possiedi un dispositivo Android, avvia il Play Store, pigiando sulla sua icona con un triangolo colorato presente in home screen o nel drawer.
Individua poi, tramite il motore di ricerca in alto, l’app RaiPlay Radio, digitando il suo nome.
In alternativa, raggiungi questo link per individuarla più velocemente.

Adesso, per scaricarla e installarla, premi sul pulsante Installa.
Attendi, quindi, il completamento dell’operazione e pigia sull’icona dell’app che trovi aggiunta in home screen, per iniziare a utilizzarla.

Su iPhone e iPad, invece, dopo aver individuato l’app nell’App Store, digitando il termine RaiPlay Radio” nella casella di ricerca della scheda Cerca, premi sul pulsante Ottieni.
Puoi anche raggiungere velocemente la scheda dell’app sullo store di iOS tramite questo link.

A questo punto, sblocca il download e l’installazione tramite il Face ID, il Touch ID o la password del tuo account iCloud.
Al termine della procedura di download e installazione, fai tap sull’icona dell’app che trovi in home screen, per utilizzarla.

come scaricare ebook

come scaricare ebook

Sei un vero amante della lettura e, nonostante lo scetticismo che inizialmente nutrivi nei confronti dei libri digitali, alla fine ti sei dovuto ricredere.
Spinto dalla curiosità, hai provato a leggere qualcosa sull’ebook reader di un tuo amico e ne sei rimasto piacevolmente stupito, al punto che, dopo aver letto attentamente la mia guida relativa ai consigli per l’acquisto per gli ebook reader, ne hai comprato uno anche tu.

Beh, se le cose stanno effettivamente così ne sono davvero felice! Se adesso se sei qui – scommetto – è perché vuoi imparare ad usare al meglio il tuo nuovo lettore di libri elettronici e, soprattutto, ti piacerebbe avere qualche consiglio su come scaricare ebook da Internet, magari in maniera del tutto gratuita.
In questo modo potrai valutare il successivo acquisto dei libri che più ti interessano.

Ho indovinato?
Sì?
Beh, un po’ me lo immaginavo.
Visto che, a quanto pare, le cose stanno esattamente come le ho descritte, allora sappi che sono piuttosto lieto di annunciarti che sei capitato sulla guida giusta al momento giusto.
Nel corso di questo tutorial mi dedicherò in maniera approfondita a quelli che sono i siti Internet che permettono di scaricare ebook gratuitamente.
Segui le mie indicazioni e scoprirai in pochi minuti come muovere i tuoi primi passi nel mondo della lettura digitale.
Non è affatto difficile, te ne accorgerai molto presto.
Sei pronto per iniziare?
Mettiti seduto comodo al PC e scopri assieme a me come scaricare ebook dai principali negozi online.
Ti auguro una buona lettura, in tutti i sensi.

Store ufficiali da cui scaricare ebook

Direi di cominciare questa guida con una breve panoramica su quelli che ritengo siano i migliori siti dove scaricare ebook:
voglio per prima cosa parlarti degli store ufficiali di quelli che sono i più diffusi ebook reader in Italia.

Per scaricare ebook vi sono infatti diversi siti Internet famosi tramite il quale è possibile effettuare il download dei libri in formato Ebup o PDF ma, per prima cosa, ti consiglio di fare un salto sullo store principale del tuo ebook reader.
Mi riferisco al negozio online di Amazon per gli ebook reader Kindle e al Kobo Store per gli ebook reader a marchio Kobo.
Anche se meno conosciuti, anche gli ebook reader Tolino permettono di cercare ebook da scaricare tramite uno store predefinito:
in questo caso specifico il negozio di riferimento è il sito Internet Libraccio.it.

Forse non lo sapevi, ma anche su questi siti Internet si possono trovare tanti libri da scaricare a costo zero.
Se seguirai i miei consigli scoprirai presto che, per scaricare ebook non dovrai per forza pagare.

Amazon.it (Kindle Store)

IMMAGINE QUI 1

Il Kindle Store di Amazon è il negozio digitale da cui gli utenti di Kindle possono acquistare libri in formato digitale o scaricare ebook gratuitamente agendo da qualsiasi device:
lo stesso ebook reader o anche PC, smartphone e tablet.
I contenuti vengono poi sincronizzati su tutti i dispositivi tramite Internet usando l’applicazione ufficiale di Kindle disponibile gratuitamente per iOS, Android, PC e Mac e il Kindle Cloud Reader, che è accessibile da qualsiasi browser.

In quest’ottica, puoi quindi scegliere di agire dal tuo lettore di ebook ma anche dal PC, in modo da comandare in remoto il download del libro sul tuo ebook reader, una volta che questo sarà connesso a Internet.

Nel caso in cui scegliessi di agire dal PC per scaricare gli ebook sul tuo Kindle, tutto ciò che devi fare è recarti al sito Internet ufficiale di Amazon ed effettuare l’accesso utilizzando al sito Web utilizzando i dati del tuo account.
Una volta che ti sarai collegato al Kindle Store potrai utilizzare il motore di ricerca del sito per individuare il libro di tuo interesse.
In alternativa, puoi anche fare clic direttamente su una tra le categorie presenti nel menu laterale.

Una volta individuato il libro che desideri scaricare, fai clic sulla sua immagine di copertina.
Nella schermata successiva relativa alla scheda di anteprima del libro, verifica che vi sia selezionata la dicitura Formato Kindle e che, nel menu a tendina, vi sia la dicitura Invia a seguita dal nome del tuo Kindle.
Per scaricare o acquistare il libro da te scelto e inviare da PC il comando per il download sul tuo ebook reader, non ti resta che premere sul pulsante Acquistare adesso con 1-click.

IMMAGINE QUI 2

Nel caso in cui si tratti di un libro a pagamento, sappi che puoi ricevere in maniera gratuita sul tuo dispositivo un estratto dello stesso per valutarne eventualmente l’acquisto.
Per farlo, una volta che avrai fatto clic sulla copertina del libro in questione, ti basterà fare clic sulla dicitura Invia un campione gratuito che puoi vedere situata nella barra laterale di destra.
In questo modo attiverai il comando di download remoto sul tuo Kindle:
potrai così leggere l’estratto gratuito del libro che hai scelto.

La lista che include tutti i libri gratuiti scaricabili da Amazon sul Kindle la puoi trovare qui:
si tratta perlopiù di vecchi classici, ma sono convinto che fra questi ne troverai anche qualcuno che non hai letto ancora.
In alternativa, se sei un abbonato al servizio Amazon Prime, puoi collegarti a questa pagina e sfogliare il catalogo di Amazon Prime Reading, che permette a tutti gli abbonati Prime di scaricare oltre 500 titoli tra ebook e fumetti in maniera totalmente gratuita.

Voglio inoltre metterti a conoscenza delle vaste possibilità di lettura messe a disposizione da un servizio in abbonamento di Amazon dedicato agli amanti della lettura.
Quest’ultimo, denominato Kindle Unlimited, permette di accedere a una vastissima libreria di titoli in lingua italiana o straniera, molto più ampia di quella offerta da Amazon Prime Reading.
Il servizio è in abbonamento e il costo è di 9,99 euro al mese (dopo i primi 30 giorni di prova gratuita senza vincoli).
Se vuoi saperne di più su questo servizio, consulta il mio tutorial dedicato.

Kobo Store

IMMAGINE QUI 3

Kobo Store è la vetrina digitale dedicata agli ebook reader Kobo che in Italia fa capo al gruppo Mondadori.
I download e gli acquisti possono essere perfezionati da qualsiasi dispositivo e quindi non soltanto tramite l’ebook reader.
I libri acquistati vengono sincronizzati tramite Internet su tutti i dispositivi su cui sono disponibili le app di Kobo, ossia computer Windows e Mac, smartphone e tablet con sistema operativo Android oppure iOS.

Se sceglierai di procedere a scaricare ebook dal tuo lettore Kobo, dovrai per prima cosa configurare il tuo dispositivo correttamente per la connessione ad Internet.
Questa procedura va effettuata in maniera diversa a seconda del modello di Kobo da te in uso; nelle righe che seguono ti indicherò le procedure per il dispositivo da me in possesso.

Per collegarti al Wi-Fi devi fare tap sul pulsante del menu (simbolo di tre linee orizzontali).
Fai poi tap sulla voce Impostazioni e poi sulla dicitura Connessione Wi-Fi, andando così a selezionare la rete wireless a cui desideri collegarti.

Dopo che avrai premuto sulla voce Connetti che puoi vedere in corrispondenza della dicitura Accedi ad una rete wireless, verrà effettuata la scansione delle reti wireless disponibili.
Connettiti quindi alla tua rete Wi-Fi facendo tap su di essa e digitando eventualmente la password di accesso.

IMMAGINE QUI 4

Per visitare il negozio virtuale sul tuo ebook reader e scaricare libri in formato digitale, fai poi nuovamente tap sul pulsante del menu e fai tap sulle voci Sfoglia o Consigliati.
Potrai così utilizzare il motore di ricerca interno per individuare il libro di tuo interesse o effettuare una ricerca partendo dalle principali categorie visibili a schermo.

Per acquistare un libro di tuo interesse fai tap sull’immagine di copertina e poi fai tap sulla voce Acquista.
Facendo invece tap sulla dicitura Anteprima potrai scaricare un’anteprima gratuita del libro in questione per leggerne un estratto.

In alternativa, puoi agire direttamente dal sito Internet ufficiale di Kobo per scaricare ebook gratuiti o acquistare libri digitali a pagamento.
Per farlo, recati al sito Internet ufficiale di Kobo ed effettua per prima cosa il login premendo sul pulsante Accedi.
Ti verrà quindi chiesto di effettuare l’accesso con i dati che hai registrato in precedenza per il tuo account Kobo.

Una volta effettuato il login al sito ufficiale di Kobo, puoi procedere tramite il motore di ricerca del sito Web per cercare il libro che desideri scaricare gratuitamente o acquistare.
Tieni inoltre presente che puoi anche avvalerti del menu a tendina Esplora per categoria per cercare libri da scaricare relativi ad un particolare genere letterario.

IMMAGINE QUI 5

Una volta che avrai individuato il libro di tuo interesse, premi sul pulsante Aggiungi al carrello (se è a pagamento), altrimenti premi sulla dicitura Aggiungi ai miei libri. Una volta completato l’acquisto e dopo che avrai aggiunto il libro alla tua libreria digitale, questo sarà sincronizzato nel tuo ebook reader non appena lo collegherai al computer.

Libraccio.it

IMMAGINE QUI 6

Per scaricare i libri tramite il tuo ebook reader Tolino, devi per prima cosa effettuare il collegamento alla rete Wi-Fi.
Per farlo, accendi il tuo ebook reader e, dalla schermata principale, premi sul pulsante con il simbolo del menu (tre linee orizzontali).
Dalla schermata successiva, premi sulla voce WLAN per permettere al tuo ebook reader di effettuare una scansione delle reti Wi-Fi disponibili.

Individua quindi la rete Internet al quale il dispositivo si andrà a connettere e fai tap su di essa.
Inserisci eventualmente la password di rete nell’apposito campo di testo e premi sul pulsante Collega.
Attendi che l’ebook reader effettui la connessione ad Internet (potrai vedere il segno di spunta e la dicitura collegato in corrispondenza della rete WiFi al quale ti sei connesso).

Torna quindi nella schermata principale dell’ebook reader Tolino e incomincia la ricerca degli ebook da scaricare tramite il negozio virtuale del sito Libraccio.it.
Per recarti al sito Internet in questione direttamente dal tuo ebook reader, premi sul pulsante Vai al negozio che puoi vedere dalla schermata iniziale.

Non dimenticare di effettuare il login con il tuo account creato in precedenza sul sito Internet Libraccio.it.
Puoi effettuare questa procedura di login direttamente dall’ebook reader Tolino premendo sul pulsante Iscriviti Subito! e inserendo poi i dati (email e password) relativi al tuo account del sito Web Libraccio.it.

Visitando il negozio digitale Libraccio.it dal tuo ebook reader puoi quindi cercare facilmente e in autonomia gli ebook da scaricare:
usufruisci dell motore di ricerca interno del sito Web o delle categorie del sito.
Una volta che avrai individuato il libro di tuo interesse, puoi acquistarlo premendo sul pulsante Acquista.
In alternativa, hai anche la possibilità di premere sul pulsante Leggi un estratto per leggere un’anteprima gratuita del libro sul tuo ebook reader.
I libri acquistati saranno aggiunti nella sezione I miei libri, accessibile dalla schermata principale del tuo dispositivo.

Tieni comunque presente che la procedura potrebbe variare a seconda del modello del dispositivo da te in uso.

IMMAGINE QUI 7

Il sito Internet Libraccio.it è visitabile anche tramite browser Web per computer Windows e Mac.
Se lo desideri, puoi quindi effettuare l’acquisto di ebook anche tramite browser destkop.
La sezione dedicata agli ebook è visitabile facendo clic su questo link.

Siti per scaricare ebook gratis

IMMAGINE QUI 8

Dopo aver “divorato” tutti i libri gratuiti presenti sullo store del tuo ebook reader puoi accendere il PC e recarti su uno di questi siti Web che permettono di scaricare ebook a costo zero in formati compatibili con Kindle (AZW, MOBI, PDF), Kobo (EPUB, PDF e MOBI) e altri ebook reader.

  • Project Gutenberg– Uno dei siti per il download di libri elettronici più famosi e longevi al mondo.
    Basti pensare che è nato sulle basi di un’idea avuta dall’informatico Michael Hart che nel 1971, il quale decise di lanciare un progetto per la digitalizzazione delle opere letterarie di tutto il mondo.
    Il sito che ne è derivato offre opere di pubblico dominio (quindi quasi esclusivamente grandi classici) in tutte le lingue del mondo e in tutti i formati di file più diffusi.
    Per scaricarne una, clicca prima sul suo titolo e poi sulla voce relativa al tipo di file da prelevare (es. Kindle o EPUB).
  • Liber Liber – Altro sito “storico” per il download di ebook.
    È mandato avanti dal lavoro di una ONLUS e il suo catalogo è composto da oltre 2.500 opere di pubblico dominio o di autori che hanno espressamente accettato la distribuzione gratuita dei propri lavori online.
    Puoi sfogliare il catalogo di LiberLiber per autori e opere o argomenti scegliendo una delle opzioni disponibili nel menu Libri collocato in alto a destra.
    Per scaricare un’opera, invece, clicca sul nome dell’autore, scorri la pagina che si apre verso il basso e scegli l’opera che t’interessa.
  • FeedBooks– Su FeedBooks puoi scaricare un gran numero di ebook in lingua italiana non più coperti da copyright.
    Per sfogliare il catalogo del sito seleziona uno dei generi elencati nella barra laterale di sinistra.
    Per scaricare un libro, invece, clicca sul suo titolo e scegli il formato di file in cui prelevarlo (es. ePub o PDF).
  • Ebook Gratis– Un sito ricco di racconti, romanzi e altri libri scaricabili gratuitamente.
    Non si tratta di vecchi classici non più coperti da diritto d’autore ma di opere di scrittori emergenti.

Se rilevi dei problemi di incompatibilità fra il tuo ebook reader e un libro che hai scaricato da Internet, prova a convertirlo in un formato di file supportato dal tuo lettore seguendo una di queste guide: convertire PDF in ePub, convertire AZW in ePub e convertire AZW in PDF.

come scaricare ebook a pagamento gratis

come scaricare ebook a pagamento gratis

Leggere è la tua più grande passione, su questo non ci sono dubbi.
Anche la tecnologia, però, ti attrae molto.
È forse questa la ragione in base alla quale di recente hai scelto di darti agli eBook andando dunque a rimpiazzare i “classici” libri cartacei. Al momento puoi ritenerti ben felice e soddisfatto della scelta fatta meno che per una cosa:
l’impossibilità di sfogliare, prima di acquistare un libro, le pagine dello stesso in modo tale da leggerne una piccola parte e capire se può interessarti realmente oppure no, come invece facevi prima in libreria.

Infatti, se un eBook pensi possa interessarti non ti rimane altro da fare che procedere con l’acquisto e scoprire poi, a lettura avviata, se ti appassiona realmente o meno… a meno che tu non ne richieda un estratto, ovviamente.
Come dici?
Non hai la benché minima idea di cosa stia dicendo e vorresti dunque ricevere maggiori dettagli al riguardo.
Non c’è problema.
Concedimi qualche istante del tuo prezioso tempo e provvederò a parlarti di come scaricare eBook a pagamento gratis.

No, non fraintendermi! Lungi da me indicarti la messa in pratica di metodiche illegali e poco raccomandabili per il download di questo o di quell’altro best seller.
Quello che voglio spiegarti con questa mia guida è semplicemente come fare per richiedere, sullo store di riferimento, la possibilità di leggere le pagine iniziali del libro prima di procedere eventualmente all’acquisto (che, ci tengo a sottolinearlo, non è assolutamente obbligatorio).
È molto più semplice di quel che tu possa pensare, te lo assicuro.
Allora?
Che ne diresti di mettere al bando le ciance e di procedere?
Si?
Grandioso.
Iniziamo!

Indice

  • Kindle Store
  • Mondadori Store
  • Google Play Libri
  • iBooks
  • Scaricare gli estratti tramite app mobile ed eBook reader
  • Scaricare eBook gratuiti

Kindle Store

IMMAGINE QUI 1

Possiedi un Kindle di Amazon oppure usi l’app Kindle per smartphone, tablet, computer e browser Web e ti piacerebbe dunque capire se è possibile scaricare eBook a pagamento gratis?
Ma certo che si.
Ti basta sfruttare il Kindle Store, lo store ufficiale dei libri digitali del colosso di Jeff Bezos, ed è fatta.
Adesso ti spiego subito in che modo procedere.

Innanzitutto, apri il browser e collegati a questa pagina del sito Internet di Amazon in modo tale da visualizzare la raccolta completa di eBook disponibili sul Kindle Store. Al centro della pagina trovi i libri digitali consigliati per te, gli eBook da non perdere, i bestseller, i libri nuovi e quelli in primo piano, le nuove uscite ecc.
Sfoglia dunque le varie categorie disponibili alla ricerca di un eBook che ritieni possa interessarti.

Se così facendo non riesci a trovare nulla di tuo gradimento, puoi accedere alle ulteriori categorie presenti sulla sinistra ed applicare uno o più filtri, che trovi sempre sulla sinistra. Puoi anche effettuare una ricerca mirata usando la barra apposita che trovi nella parte in alto del sito, digitandovi all’interno il titolo del libro o dell’autore e selezionando poi il risultato pertinente.

Quando poi avrai trovato il libro di cui desideri prelevarne l’estratto, fai clic sulla sua copertina e, nella pagina che successivamente andrà ad aprirsi, assicurati che dal menu a tendina a destra, quello che trovi sotto il bottone Invia un campione gratuito, sia selezionato il nome del dispositivo a cui vuoi inoltrare l’estratto (ed in caso contrario scegli quello corretto) dopodiché premi sull’appena menzionato pulsante ed è fatta.

Volendo, puoi anche effettuare il trasferimento tramite computer, selezionando l’opzione di riferimento dal menu a tendina per la scelta del dispositivi di destinazione, indicando poi il device su cui vuoi trasferire il tutto dal menu annesso alla pagina successiva e premendo sul bottone Continua.
Il trasferimento potrà poi essere eseguito mediante collegamento USB dal computer al device.

Infine, sebbene la cosa non ti consenta di ottenere eBook in maniera completamente gratuita, ti segnalo che sul Kindle Store sono disponibili due sezioni dedicate alle offerte del mese ed alle offerte lampo tramite cui puoi comperare una speciale selezione di eBook ad un prezzo notevolmente ridotto rispetto al solito.

Ti suggerisco altresì di dare un’occhiata alla sezione del Kindle Store dedicata agli eBook totalmente gratuiti ma, tienilo ben a mente, trattassi di grandi classici della lettura ed opere di autori emergenti.
Scordati dunque i best seller tanto agognati.
Questo però non esclude il fatto che tu non possa trovare comunque qualcosa di interessante.

Come dici?
Sei un abbonato al servizio Amazon Prime?
Allora ho un’ottima notizia da darti:
collegandoti a questa pagina Web, puoi accedere al servizio Amazon Prime Reading, grazie al quale accedere in maniera totalmente gratuita a centinaia di ebook e fumetti in formato digitale (anche se i fumetti sono quasi tutti in lingua inglese).
Per scaricare un contenuto dal catalogo di Amazon Prime Reading, non devi far altro che selezionarlo, scegliere il dispositivo o l’app alla quale inviarlo tramite il menu collocato sulla destra e premere sul bottone Leggi ora.
Il libro o il fumetto selezionato sarà accessibile da tutti i tuoi dispositivi Kindle, dalle app di Kindle per smartphone, tablet e computer e dalla versione online del Kindle Reader.

Mondadori Store

IMMAGINE QUI 2

Anche su Mondadori Store, lo store dedicato ai libri digitali per gli utilizzatori di Kobo ed a cui fanno riferimento le app dedicate per smartphone e tablet, è possibile scaricare eBook a pagamento gratis prelevando i vari estratti che più di interessano.
Ecco come.

Innanzitutto, collegati a questa pagina del sito Internet di Mondadori dedicata agli eBook ed inizia a scorrere l’elenco dei vari libri digitali in evidenza, vale a dire le ultime uscite. Puoi anche sfogliare i vari eBook per generi, selezionando la categoria che preferisci dalla parte sinistra del sito.
A destra, invece, trovi la classifica dei libri più venduti.
Puoi altresì effettuare una ricerca diretta digitando le parole chiave di riferimento nella barra in alto.

Una volta trovato l’eBook che pensi possa interessarti, clicca sulla relativa copertina dopodiché premi sul collegamento Leggi un estratto che sta a sinistra ed è fatta.

Ti segnalo infine che anche sullo store di Mondadori puoi trovare svariati libri in promozione (quindi non gratis ma a prezzo ridotto rispetto al solito) collegandoti alla sezione dedicata e che è presente una pagina concepita in via esclusiva per il download degli eBook totalmente gratuiti che però, ci tengo a sottolinearlo, trattasi principalmente di grandi classici ed opere di autori emergenti.
Niente best seller quindi, mi spiace.

Google Play Libri

IMMAGINE QUI 3

Hai un account Google e vuoi scoprire come fare per scaricare eBook a pagamento gratis da Play Libri in modo tale da poterli leggere dal tuo computer o sul tuo devie mobile mediante l’applicazione dedicata?
Allora ti indico subito in che modo riuscirci.
È davvero semplice, non temere.

Innanzitutto collegati a questa pagina di Google Play Online, quella dedicata agli eBook, ed inizia a scorrere i vari libri digitali disponibili.
Dall’alto verso il baso, trovi le uscite recenti e varie categoria in evidenza.

Se così facendo non riesci ad individuare nulla che pensi possa interessarti, filtra i libri per genere usando il menu Generi in alto a sinistra oppure abilita al visualizzazione solo dei migliori libri o dei nuovi arrivi facendo clic sulle relative schede, I migliori libri e Nuovi arrivi, che trovi sempre in alto.
Puoi anche effettuare una ricerca mirata servendoti del campo Cerca in cima, digitandovi all’interno le parole chiave di riferimento.

Una volta individuato un libro che ritieni possa interessarti, clicca sulla relativa copertina e, nella nuova pagina che successivamente andrà ad aprirsi, premi sul bottone Anteprima gratis.
Ecco fatto!

Ti faccio poi notare la presenza, sempre su Google Play Libri, di una sezione interamente dedicata agli eBook in offerta che magari puoi trovare interessanti.
Non è propriamente come scaricare libri a pagamento a costo zero ma di certo se c’è qualche eBook che ti piace in questo modo puoi risparmiare non pochi euro.
Dagli uno sguardo, ne vale la pena!

iBooks

IMMAGINE QUI 4

Possiedi un dispositivo Apple e vorresti capire se è possibile scaricare eBook a pagamento gratis tramite iBooks?
Beh, sono felice di annunciarti che anche nel caso dello store della “mela morsicata” dedicato ai libri digitali la cosa è fattibile.
Per scoprire come procedere con il download degli estratti dei volumi di tuo interesse continua pure a leggere.

Sul tuo Mac, richiama iBooks facendo clic sulla sua icona (quella con il libro bianco su sfondo arancio) che trovi sulla barra Dock dopodiché clicca sul pulsante iBooks Store che sta in alto a sinistra.
Ora che visualizzi lo store, esplora i libri digitali in evidenza scorrendo la sezione Primo piano alla ricerca di qualcosa che pensi possa interessarti.
Se invece preferisci visualizzare la classifica degli eBook, clicca sulla scheda Classifiche che sta in alto.

Puoi anche esplorare i vari libri disponibili per categorie oppure in base agli autori scegliendo, rispettivamente, le schede Categorie e Top autori che trovi sempre nella parte in alto della finestra, mentre se hai la necessità di effettuare una ricerca diretta ti basta digitare il titolo del libro di tuo interesse o quello dell’autore di riferimento nella barra Ricerca che trovi in alto a destra.

Una volta individuato il libro che pensi possa piacerti, clicca sulla sua copertina dopodiché premi sul bottone Ottieni estratto che sta a sinistra ed attendi che la procedura di download venga avviata e portata a termine.

Ti segnalo altresì che anche su iBooks spesso è possibile trovare delle interessanti offerte su libri più o meno di successo e che sono disponibili svariati titoli gratuiti (manuali, grandi classici e scrittori emergenti) che magari puoi trovare interessanti.
Per visualizzare sia gli uni che gli altri, ti basta fare clic, rispettivamente, sui collegamenti Bestseller a meno di 5 € e Libri gratuiti che trovi nella scheda Primo piano dell’applicazione su Mac.

Scaricare gli estratti tramite app mobile ed eBook reader

IMMAGINE QUI 5

Nelle righe precedenti abbiamo visto come fare per scaricare eBook a pagamento gratis agendo dal browser Web.
Ma se volessi compiere i passaggi di cui sopra usando le varie app mobile dedicate oppure direttamente dall’eventuale eBook reader di riferimento?
Come fare?
Domanda lecita, anzi di più.

Per scoprirlo, nel primo caso puoi fare riferimento al mio tutorial dedicato alle app per scaricare libri gratis mediante cui ho provveduto a parlarti della questione con dovizia di particolari descrivendoti il funzionamento delle applicazioni per smartphone e tablet Android, per iOS e per Windows Phone relative agli store di cui sopra.
Ulteriori approfondimenti, solo per quel che concerne la piattaforma mobile del “robottino verde”, puoi poi trovarli nel mio post incentrato su come scaricare libri gratis su Android.

Per quanto riguarda poi l’uso dei vari eBook reader, nel caso del Kindle di Amazon puoi affidarti alla mia guida su come scaricare libri gratis su Kindle ed al mio tutorial su come funziona Kindle.

Per quel che concerne invece gli e-reader Kobo, il consiglio che mi sento di darti, non disponendo ancora di un tutorial dedicato, è di accedere alla sezione del sito Internet dell’azienda con le guide ed ai manuali utente e di cercare la documentazione relativa al modello esatto di lettore di eBook in tuo possesso in modo tale da poter consultare le indicazioni più corrette sul da farsi.

Scaricare eBook gratuiti

IMMAGINE QUI 6

Per concludere in bella, come si suol dire, voglio segnalarti, qui di seguito, alcuni portali che possono permetterti di effettuare il download di libri distribuiti direttamente in maniera gratuita. Chiaramente non aspettarti libri primi in classifica o comunque sia famosissimi e di recente pubblicazione.

Gli eBook che si possono trovare su questi siti sono infatti perlopiù dei vecchi classici su cui attualmente non vige alcun copyright oppure ebook protetti da copyright i cui autori hanno autorizzato la distribuzione digitale gratuita via Internet.

  • Project Gutenberg – Si tratta di un sito nato con lo scopo di rendere la cultura accessibile a tutti mediante la digitalizzazione di libri provenienti da ogni angolo del mondo.
    Ospita tantissimi ebook in varie lingue (italiano incluso) che si possono scaricare gratis e senza alcuna registrazione.
  • ManyBooks – Store di libri digitali pieno zeppo di opere gratuite non più protette da diritto d’autore, come quelle di Gabriele D’Annunzio, Luigi Pirandello, Matilde Serao e Dante Alighieri.
  • LiberLiber – Si tratta di uno storico sito Internet made in Italy che grazie al lavoro di una ONLUS permette di scaricare eBook a costo zero in vari formati.
    Fra le opere disponibili ci sono i testi di autori che hanno fatto la storia della letteratura mondiale e libri di autori contemporanei che hanno acconsentito alla distribuzione gratuita del loro operato.

Per maggiori dettagli riguardo i portali di cui sopra e per fare la conoscenza di ulteriori siti Internet appartenenti alla categoria, ti consiglio di leggere la mia guida sugli eBook gratis in italiano ed il mio post sui libri da scaricare gratis.

come scaricare applicazioni su pc

come scaricare applicazioni su pc

Di recente hai acquisto un nuovo PC e hai quindi finora soltanto sentito parlare delle novità di Windows 10, versione più recente del sistema operativo Microsoft.
Alcuni tuoi amici più esperti nel campo di tecnologia hanno lodato le caratteristiche del tuo computer e ti hanno chiesto se hai già incominciato a scaricarne le applicazioni.
Purtroppo però, non hai saputo rispondere a questa domanda:
non sei ancora molto pratico con il tuo nuovo computer e non sai nemmeno che vi fosse tale possibilità.

Hai quindi fatto clic su questa mia guida perché, dopo una ricerca su Internet, non hai ancora capito come scaricare applicazioni su PC?
Beh, lasciamelo dire, sei in buone mani.
Se hai bisogno di spiegazioni sull’utilizzo del tuo computer Windows, sappi che posso aiutarti e spiegarti ogni cosa, passo dopo passo.

Se vuoi approfondire questo argomento relativo alla possibilità di scaricare applicazioni sui computer Windows, tutto ciò che devi fare è prenderti qualche minuto di tempo libero.
Mettiti seduto comodo e dedicati alla lettura attenta delle istruzioni che ti fornirò nelle righe che seguono; vedrai che alla fine sarai molto soddisfatto di quanto avrai appreso e che sarai in grado di aiutare anche un amico bisognoso di una dritta analoga; scommettiamo?
Ah, quasi dimenticavo:
prima di iniziare, desidero augurarti una buona lettura.

Indice:

  • Cenni preliminari:
    differenze tra app e software
  • Come scaricare applicazioni su PC
  • Migliori applicazioni Windows 10

Cenni preliminari:
differenze tra app e software

IMMAGINE QUI 1

Se sei interessato ad approfondire l’argomento di questo tutorial che riguarda la possibilità di scaricare applicazioni su PC, devi prima riuscire a comprendere nel dettaglio ciò che caratterizza un’applicazione per Windows 10.

In che modo un’applicazione scaricabile sul tuo computer si differenzia un software?
Da dove si scaricano le applicazioni per Windows 10?
Se sono queste alcune delle domande che ti stai ponendo, sappi che, nel corso delle righe che seguiranno risponderò a questi quesiti, parlandoti delle differenze fondamentali che distinguono le applicazioni dai software per computer.

Prima di tutto bisogna dire che l’introduzione delle applicazioni sul PC è una possibilità che Microsoft ha reso disponibile dalla versione 8 del suo sistema operativo Windows.

Di conseguenza, attualmente, soltanto i computer dotati di in una versione di Windows 8 o di Windows 10 possono quindi scaricare le applicazioni su PC, in aggiunta ai tradizionali software.

Nelle versioni precedenti di Windows, e quindi per esempio nei computer che avevano come versione del sistema operativo Windows XP, Windows Vista o Windows 7, non vi era la possibilità di scaricare le applicazioni, ma solamente i software.

A questo punto immagino che ti chiederai:
“Qual è la differenza tra un’applicazione per Windows 8/Windows 10 è un software?” È un’ottima domanda; ti rispondo subito.

Le applicazioni per Windows e software sono due cose un po’ diverse.
Le applicazioni per PC Windows possono essere in qualche modo paragonate alle applicazioni che è possibile scaricare per smartphone e tablet Android o iOS dal PlayStore di Android o dall’App Store di iOS.
Un software per PC è invece è solitamente un programma più completo che, dopo essere stato scaricato dal suo sito Internet ufficiale, necessita di un’installazione manuale.

Scaricare un’applicazione per Windows 10 è invece molto più semplice e immediato, dal momento in cui questa può essere scaricata direttamente dal Microsoft Store e non vi è necessaria alcuna procedura di installazione manuale.

I software, invece, oltre a richiedere un’installazione manuale con procedure che possono risultare lunghe e a volte complicate, non si trovano in un unico posto:
vanno scaricati dal sito Internet ufficiale di riferimento.

Inoltre, le applicazioni per PC Windows 10, in alcuni casi, possono disporre di funzionalità ridotte, rispetto ad un programma.
Se per esempio per un programma vi è anche la rispettiva applicazione su Windows 10, quest’ultima potrebbe essere una versione più leggera e limitata rispetto al corrispettivo software.

Come scaricare applicazioni su PC

IMMAGINE QUI 2

Dopo averti spiegato le principali differenze tra le applicazioni e i software su Windows 10, possiamo passare alla parte più tecnica di questa guida, nella quale ti spiego nel dettaglio come scaricare le applicazioni su PC.

Se stai agendo su un computer con sistema operativo Windows 10, la prima cosa che devi fare è recarti nel Microsoft Store, ovvero il negozio virtuale di Microsoft tramite il quale si scaricano le applicazioni su computer Windows 8 e Windows 10.

In maniera simile al PlayStore di Android e all’App Store di iOS; in questo negozio virtuale è possibile scaricare applicazioni e giochi gratuitamente ma è anche possibile effettuare l’acquisto per gli stessi.

Per avviare il Microsoft Store devi fare per prima cosa clic sulla barra di ricerca di Cortana che puoi vedere situata nell’angolo in basso a sinistra, in corrispondenza del pulsante Start di Windows.

Fai clic in corrispondenza della dicitura Scrivi qui per eseguire la ricerca e digita Microsoft Store per visualizzare i risultati di ricerca nella barra di ricerca di Windows.

Puoi anche trovare il Microsoft Store facendo tap facendo clic sul pulsante Start (è quello che presenta il simbolo di Windows).
Scorrendo il menu a tendina dei programmi dovrai quindi riuscire ad individuare la dicitura Microsoft Store.

Tieni presente che il negozio virtuale di Microsoft presenta un’icona con il simbolo di un sacchetto della spesa e il logo di Windows al centro.
Di conseguenza, in entrambi i casi, una volta che avrai visualizzato l’icona del Microsoft Store dal motore di ricerca interno di Windows o tramite l’elenco dei programmi, fai clic su di esso con il tasto sinistro del mouse per avviarlo.

IMMAGINE QUI 3

La prima cosa che vedrai sarà la schermata principale del Microsoft Store la quale si presenta suddivisa in diverse sezioni principali.

Per visualizzare le macro sezioni del Microsoft Store puoi fare clic su le voci Apps, Games, Movies & TV.
Queste voci fanno riferimento rispettivamente alla sezione delle app, alla sezione dei giochi e quella relativa all’intrattenimento, tramite la quale è possibile acquistare film e serie TV.

In questo caso, se il tuo intento è quello di scaricare le applicazioni su PC, ti consiglio di fare tap sulla scheda Apps per visualizzare soltanto la sezione dedicata alle applicazioni.

Inoltre, il Microsoft Store si presenta suddiviso in diverse altre sottosezioni nelle quali è possibile vedere alcune raccolte di applicazioni.

IMMAGINE QUI 4

Per esempio puoi vedere la sezione la voce di menu app più popolari, app più vendute, app più popolari gratis, app più popolari a pagamento, app scelte per te oppure ancora app con il voto migliore.
Per espandere queste sezioni dovrai premere sul pulsante Mostra tutto.

Per scaricare un’applicazione su Windows 10 devi per prima cosa cercarla:
puoi farlo utilizzando il motore di ricerca situato nell’angolo in alto a destra.
Fai quindi clic sul campo di testo che puoi vedere in corrispondenza della dicitura Cerca e digita il nome dell’applicazione da scaricare.

IMMAGINE QUI 5

Una volta che avrai individuato l’applicazione dai risultati di ricerca, dovrai premere sul pulsante Ottieni per scaricarla.
L’installazione dell’applicazione avvierà in maniera automatica e quindi dovrai soltanto attendere che il download venga portato a termine.

Al termine dell’installazione del download ti verrà inoltre richiesto se vuoi aggiungere l’applicazione al menu rapido Start di Windows; per confermare tale opzione premi sul pulsante Aggiungi a Start.

Se invece desideri soltanto avviare l’applicazione ti basterà premere sul pulsante Avvia.

Migliori applicazioni Windows 10

IMMAGINE QUI 6

Adesso che hai capito come scaricare le applicazioni su Windows 10, voglio parlarti di quelle che considero degni di nota.

Nel Microsoft Store sono disponibili tantissime applicazioni e sarebbe impossibile elencarle tutte; posso però indicarti al l’elenco di alcune applicazioni popolari che ritengo siano utili per svolgere funzioni comuni come per esempio il montaggio di un video, l’editing di una foto oppure anche la realizzazione di un mix a musicale.

  • Adobe Photoshop Express:
    è una tra le migliori applicazioni che puoi scaricare gratuitamente su Windows 10.
    Si tratta della versione ridotta del noto programma per l’editing fotografico, Photoshop.
    A differenza del programma principale, quest’applicazione è del tutto gratuita e permette di effettuare la modifica di una foto in pochissimo tempo.
    Puoi scaricarla facendo clic qui.
  • Photo Editor Polarr:
    quest’applicazione per Windows 10 è una tra le più avanzate e permette di effettuare l’editing delle immagini con numerosi strumenti.
    È disponibile però in una versione gratuita e limitata e anche in una versione a pagamento.
    Come alternativa all’acquisto della versione a pagamento è possibile utilizzare la versione gratuita e acquistare soltanto gli strumenti di ritocco fotografico che si desidera utilizzare.
    Per scaricare l’app gratuitamente fai clic qui; in alternativa fai clic qui per acquistare la versione a pagamento dell’app.
  • CropiPic – Crop video & Image:
    è un’applicazione che permette la modifica di foto ma anche di video ed è pensata in particolar modo per la condivisione degli stessi sui social network.
    La sua caratteristica principale è la funzionalità di modifica sulla base di modelli predefiniti, adatti ai principali social network come Instagram o YouTube.
    Puoi fare clic qui per scaricare l’app nella sua versione gratuita.
    Tieni però presente che quest’applicazione presenta banner pubblicitari e che verrà applicata una filigrana ai video esportati.
    È però possibile rimuovere tutte le limitazioni citate acquistando la versione a pagamento dell’app.
  • Videomomenti:
    è un’applicazione sviluppata da Microsoft che permette di realizzare brevi filmati con uno stile unico e originale; quest’app è pensata per chi ama condividere i propri video nei social network e vuole realizzare un breve video mix della durata di 60 secondi.
    Puoi scaricare l’app facendo clic qui.
  • Music Maker Jam:
    è un’applicazione gratuita, che permette di realizzare una composizione musicale personalizzata.
    Presenta alcune funzionalità aggiuntive a pagamento ed è scaricabile facendo clic qui.